BUIE

Questa cittadina medievale, situata in cima alla collina da cui si apre una vista a 360°, veglia e protegge i vigneti e gli oliveti circostanti, tipici di questa regione.




Buie, una veduta panoramica sull'Istria nordoccidentale

In cima a una collina a circa 10 km dalla costa, Buie merita senz'altro una visita, anche soltanto per godervi la vista mozzafiato che vi regalerà. Da un lato scorgerete il mare e la sottile linea delle Dolomiti in lontananza, dall'altro uliveti, vigneti e piste ciclabili e pedonali verso tutte le direzioni.

Man mano che vi avvicinerete a Buie, noterete due campanili e mura restaurati nel 15° e 17° secolo, con un'imponente torre medievale. La seconda chiesa pare sia stata eretta da un ricco abitante che da Venezia portò qui una statua della Beata Vergine che, essendo tarda notte, lasciarono dinanzi alla porta della città. Non riuscendo più a spostarla al mattino, vi edificarono la chiesa attorno.

Quando attraverserete la porta cittadina e imboccherete le vie anguste e pavimentate in pietra, scoprirete anche diverse konobe. Qualunque scegliate, avrete la possibilità di godervi tartufi, prosciutto crudo, selvaggina e frutta e verdura locali.



23 aziende vinicole

Il Buiese è un paradiso per tutti gli edonisti che sognano di gustare malvasie fresche e fruttate, vini rossi intensi e corposi come il terrano e altre varietà istriane. Attorno a Buie sorgono 23 aziende vinicole che potrete visitare, con la possibilità di degustare l'intero assortimento delle cantine.

Quest'area è però nota anche per l'olio d'oliva. Un olio verde, piccante e dal gusto corposo, ma talvolta anche delicato e fruttato. Chiedetene quindi un assaggio prima di procedere all’acquisto.

Città medievali in cima alle colline

Se arrivate in automobile o vi spostate spesso in bici, visitate Montona o Grisignana, due antiche città fortificate circondate da mura entro le quali vengono tuttora ospitate colonie di artisti e festival jazz e cinematografici. Godetevi appieno la vista dall'alto. Assaggiate la pasta ai tartufi dei boschi circostanti o una bistecca di boscarino.



In profondità del sottosuolo

Gli amanti delle grotte non rimarranno delusi grazie ai diversi siti da esplorare nelle vicinanze di Buie. Nella grotta Baredine scenderete fino a circa 60 metri di profondità sotto terra. La scoprirete meglio percorrendo un sentiero di circa 300 metri che conduce a un lago sotterraneo e a cinque sale magiche. La sezione più profonda di Baredine si trova a 132 metri, dove regna una gradevole temperatura di 14 gradi.

La grotta Mramornica è stata descritta nel 1770 dal noto scrittore di viaggi Alberto Fortis che per primo notò la varietà cromatica delle sue stalattiti, nonché una stalagmite lunga 13 metri cui la grotta deve la sua fama. Un luogo ideale per cercare sollievo dall'afa estiva.



Fino alle stelle

Se preferite invece osservare le stelle, a Visignano troverete un osservatorio aperto al pubblico. Verificate soltanto l'orario di apertura e godetevi la volta celeste.








Scopri di più

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Youtube